GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
1952-53

Campionato Regionale di Seconda Divisione 1952-53 girone A

Posizione finale: 1/12

 

Punti: 27

 

Partite vinte: 12

 

Partite pareggiate: 3

 

Partite perse: 3

 

Reti fatte: 48

Reti subite: 18

 

 

Un Giarre che aveva iniziato il campionato in modo poco convincente è andato via via affermandosi su tutti i campi della provincia fino a giungere all’ambito titolo si seconda divisione. Un campionato questo, avaro di soddisfazioni ma saturo di incertezze che ha premiato la buona condotta di gara di un Giarre davvero irresistibile, ma le cui idee  a tratti sono state ottenebrate dalla nera caligine sì che quando incappava in una di queste giornate il suo aspetto era irriconoscibile. Ma giacché è bene ciò che finisce bene, gli sportivi giarresi possono esultare in massa per la lusinghiera affermazione della loro squadra che dopo la clamorosa vittoria di S.Gregorio ha collezionato una serie di partite utili da assicurargli una posizione privilegiata di classifica avendo subito poche volte l’onta della sconfitta. Quindi il campionato è finito e la rinuncia della Leonzio B gli ha assicurato l’ambito primo posto in graduatoria senza eventuali spargimenti… di sudore per sostenere lo spareggio finale. Nella prossima stagione, il Giarre dunque affronterà il campionato di prima divisione. Ciò importerà maggiori soddisfazioni, ma anche maggiori responsabilità e oneri ed è per questo che si fa appello all’alto senso sportivo di tutti gli appassionati giarresi ai quali spetta l’obbligo di sostenere la squadra non solo moralmente, ma anche (e forse soprattutto) materialmente. Nel campionato di seconda divisione la squadra azzurra si è palesata come la compagine più rigogliosa  e la più meritevole alla vittoria finale, la sola che possa vantare un successo pieno sull’ostico terreno di San Gregorio. Siamo sicuri che gli azzurri nella prossima annata calcistica ripeteranno le prodezze di quest’anno.

Corriere dello Sport, firma mancante,  04/07/1953

Presidente:Santo Vasta
Allenatore: Giuseppe Strano

Tra parentesi (presenze, reti)
Manca il tabellin0 di 1 gara (Giarre-Fiamma Lentini)
Mancano i marcatori di 3 gare (Giarre-Fiamma Lentini, San Gregorio-Giarre, Giarre-Mascali)
Portieri: Tomarchio (2,-), Bifera (8,-), Longo (7,-)
Difensori: Gallodoro (17, 2), Licciardello (11,-), Fiumara (5,-), Agrillo (4,-), Muscolino (17,-), Fraumeni (3,-), Gullotta (12,-), Cacciola (1,-), Cordaro (3,-), Mendolia (4,-), Aliberto (1,-), Bambara (2,-), Livordo (1,-)
Mediani: Bertolini (4,1), Patanè (4,4), Pergolizzi (2,-), De Maria (4,-), Sabatini (13,-), Turiano II (2,-), Mascali (2,-), Silvestro (5,-), Piro (1,-)
Attaccanti:Pappalardo (17,7), Cingari (17,8), Turiano I (17,7)

1

Giarre-Grammichele 5-2 3-2

2

Militello-Giarre 1-1 0-4

3

riposo . .

4

Giarre-Belpasso 0-0 1-1

5

Ventimiglia CT-Giarre 0-1 0-2

6

Giarre-San Gregorio 2-0 2-0

7

Leonzio B-Giarre 8-2 2-2

8

Mascali-Giarre 0-1 0-3
9 Giarre-Xifonia Augusta 2-1 4-1
10 Giarre-Fiamma Lentini (1) 0-1

11

Libertas Caltagirone-Giarre ND ND

Squadra Punti .
Giarre 27 .
Leonzio B 27 rinuncia
Militello 26 .
Belpasso 21 .
Mascali 19 .
Ventimiglia Catania 17 .
San Gergorio 15 (-1) .
Libertas 10 (-2) .
Fiamma Lentini 8 .
Xifonia Augusta 7 .
Aquila Granmichele abbandona il campionato
Nasce la S.S.Giarre 1952 La prima partita dell'S.S. Giarre calcio
La prima promozione Piola Giarre-Marello Riposto: storia di un derby minore

Belpasso-Giarre 1-1. Nella foto (La Sicilia) l'azione del pareggio Belpassese. Jacona ha calciato un rigore parato da Bifera che, però, non riesce a trattenere la sfera. Jacona riprende la corta respinta e, prevenendo l'intervento di un difensore e dello stesso Bifera, segna il pareggio.

 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 
Nata in seguito alla fusione dell'Olimpia Virtus con quanto rimaneva dell'AS Ionia, la S.S. Giarre, costituita ufficialmente il 29 settembre del 1952, debutta, nella sua prima partita ufficiale (la prima in assoluto è stata una amichevole contro la formazione catanese dell'Indomita superata per 5-2), il 6 gennaio 1953, posticipo della prima giornata del campionato regionale di Seconda Divisione. Avversario nella partita giocata al Corvaja di Riposto è il Grammichele travolto per 5-2 (doppiette di Cingari e Patanè e rete di Turiano). Presidente onorario della società è il sindaco, on. Giuseppe Russo, che elargisce un sostanzioso contributo mensile di 100.000 lire. La squadra è per lo più composta da giocatori locali: dalle formazioni minori ripostesi arrivano Tomarchio, Pappalardo, Licciardello ed il portiere taorminese Bifera.

Lungamente dominato dal Militello - che, assieme ai cadetti della Leonzio, sembra la squadra meglio attrezzata per la vittoria finale - il torneo ha una svolta nella seconda parte: il Giarre, con gli innesti del già citato portiere Bifera e del difensore Sabatini, infila una incredibile serie di risultati utili consecutivi che lo proiettano ai vertici della graduatoria. Dopo uno scialbo pareggio casalingo contro il Belpasso, il Giarre viola il Cibali imponendosi sul Ventimiglia per 1-0, dopo uno strenuo assedio dei catanesi. Agganciato il secondo posto, il Giarre duella lungamente con il Militello e le riserve della Leonzio, squadra spesso imbottita di elementi della formazione principale che travolgono i giarresi al 7°turno. Dopo sette risultati utili, la vittoria decisiva arriva al 17° turno: il Giarre, seguito da un pullman di tifosi, viola il difficile campo di San Gregorio, unica squadra a centrare l'impresa nel corso del torneo, e raggiunge in testa la Leonzio B. Pochi giorni dopo, però la lega sottrae al Giarre i due punti colti contro il Militello per presunte irregolarità nel tesseramento di un giocatore. Al contempo, la diretta concorrente ne guadagna altri due perché la Lega delibera a tavolino la vittoria del Militello contro il Belpasso. La classifica è stravolta: Il Militello recupera quattro punti in un solo giorno (24) mentre il Giarre, che ne perde due (21), viene raggiunto anche dalla Leonzio B.  Una lunga querelle con la Lega Sicula, sembra non sortire alcun effetto, ma il 17 giugno la Lega omologa finalmente il campionato restituendo i due punti al Giarre che, nel frattempo ne ha recuperati sul campo altri quattro. I ragazzi del presidente Vasta chiudono il campionato in prima posizione in ex aequo con la Leonzio B. Per decidere la promozione si dovrebbe disputare uno spareggio, ma la rinuncia dei leontini consacra il primo successo del Giarre.

 
 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati