GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
1964-65

Campionato di Promozione Regionale (gir. B) 1964-65

Posizione finale: 6/16

Punti: 30

 

Partite vinte: 9

 

Partite pareggiate: 12

 

Partite perse: 9

 

Reti fatte: 33

Reti subite: 25

 
   
   
   

Il giovane Granata fa il suo esordio in prima squadra

Oggi i ragazzi di Flumini hanno giocato una bellissima partita (...). L'allenatore giarrese, a cui va il merito di avere lanciato Mangiameli, Pennisi, Musumeci e Trovato, ha pescato ancora nel vivaio locale presentando il centravanti Granata il quale si è subito fatto applaudire, mettendo a segno, a tre minuti dall'inizio della gara, la prima rete. Il trainer Flumini non a torto può essere definito uno scopritore di giocatori in erba.

Pietro Barbagallo Coco, La Sicilia 21/03/1965

Presidente: Rosario Sorbello
Allenatore: Sebastiano Foti, Dandolo Flumini

Tra parentesi (presenze, reti)
Portieri: Musumeci (28,-), Messina (1,-)
Difensori: De Luca (21,-), Pennisi (25,-), Bonasera (30,2), Mangiagli, Vitale (6,-), Mangano (10,-), Bonanno (17,-), Ferro (-,-)
Mediani: Russo (27,2), Petrina (21,1), Salmeri (19,4), Trovato R. (3,-), Le Mura (2,-), Molino (24,3), Cancelliere (8,-), De Domenico (14,5), Scalia (17,3)
Avanti: Granata (5,1), La Porta (25,6), Castorina (23,6)

1

Giarre-Milazzo 1-0 4-0

2

Palazzolo-Giarre 2-1 0-1

3

Giarre-Canicattini 5-1 0-0

4

Rodriquez ME-Giarre 1-0 1-1

5

Giarre-Leonzio 0-1 0-2

6

Giarre-Ragusa 0-2* 0-1

7

Pollo d'oro CT-Giarre 3-1 0-4

8

Giarre-Aurora Calatabiano 1-2 1-1

9

Spadaforese-Giarre 0-0 1-3

10

Giarre-Odeon Siracusa 1-1 1-1

11

Floridia-Giarre 0-0 0-0

12

Vizzini-Giarre 0-0 0-4

13

Giarre-Provinciale ME 0-0 1-0

14

Rosolini-Giarre 0-0 2-2

15

Giarre-Lipari 1-0 0-3
* per delibera

Squadra Punti
Ragusa 53 Accede agli spareggi con la 1a del girone A
Lipari 41
Provinciale ME 37
Leonzio 34
Odeon Siracusa 31 (-1) .
Floridia 30
Giarre 30
Rosolini 30
Palazzolo 29
Rodriquez ME 29 (-1)
Aurora Calatabiano 28 .
Milazzo 27
Vizzini 27
Pollo d'oro CT 26
Spadaforese 16 (-4) Retrocesso in Prima Categoria
Canicattini

  4 (-2)

Retrocesso in Prima Categoria
Dandolo Flumini  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 
Dopo la confusione organizzativa del precedente torneo, il Giarre viene inserito nel ristretto novero delle favorite per il salto in IV serie. Lo svecchiamento del parco giocatori voluto dal nuovo presidente Sorbello viene attuato ingaggiando l'allenatore Foti e mezza squadra dell'IMSA di Messina che, nella stagione precedente, aveva sbalordito tutti giungendo al quarto posto. Dalla città dello stretto arrivano ben cinque giocatori: Mangano, Bonanno, Cancelliere, Ferro e l'ottima mezz'ala De Domenico, che chiuderà anzitempo la propria carriera a causa di un disgraziato incidente stradale. A completare i ranghi il gradito ritorno del terzino Bonasera dal Milazzo. Veste per la prima volta la maglia della prima squadra anche il junior Granata che esordisce col botto: dopo due soli minuti di gioco rifila una rete al portiere della Pollo d'Oro nel 4-0 casalingo. Tuttavia, respinta l'allettante proposta del Lecce che ha offerto 800.000 lire per strappare il giovane Pennisi, per quadrare il bilancio vengono ceduti Mangiagli e Petrina all'Acireale e Casale all'Aurora. I nuovi innesti non sono però sufficienti a portare il Giarre nei quartieri alti del girone orientale della Promozione: costretti a giocare la maggior parte delle gare interne ad Acireale e Riposto, i giallo-blu si dimostrano troppo deboli tra le mura amiche. L'esordio è tuttavia positivo: si batte il Milazzo, dato alla vigilia tra le più forti, si perde di misura a Palazzolo e si doma il Canicattini. Poi una striscia nerissima di 5 sconfitte consecutive (4°-8°turno) ricaccia il Giarre nelle retrovie: tra queste la sconfitta interna col fortissimo Ragusa che viene decreta dalla Lega, dopo che la gara era stata sospesa al 25' quando il direttore di gara non aveva potuto convalidare una rete contestata al Ragusa: al Giarre viene comminata una pesante multa di 25.000 lire e la squalifica dei portieri Messina e Musumeci, nonché dei giocatori De Domenico, Bonanno e Molino. La società del presidente Sorbello minaccia il ritiro della squadra dal campionato, ma il 15 novembre, come riporta la Gazzetta del Sud, "il Giarre sospende la decisione del ritiro. Questa sera, nel corso di una assemblea generale dei soci del sodalizio giarrese, riunita in seduta straordinaria, si è deciso di non ritirare provvisoriamente la squadra del Giarre dal campionato". Saggia decisione, ma dopo la sconfitta con la Pollo d'Oro, altri 6 pareggi consecutivi (9°-14°) non migliorano la classifica. Il Giarre, che non vince da ottobre, coglie un liberatorio successo sul Lipari (15°) ed inizia la rincorsa verso i quartieri alti della graduatoria, grazie ad una difesa che diviene impenetrabile con 741' minuti di inviolabilità della porta di Musumeci. Poi due sconfitte consecutive (Lentini e Ragusa) raffreddano gli entusiasmi, ma 8 risultati utili di fila (tra cui una vittoria esterna) fanno risalire il Giarre fino al 6° posto. Tra le partite da almanaccare vi è la sconfitta di Ragusa, giunta solo all'85', dopo una strenua resistenza. I giarresi, che lamentano una carica al portiere, protestano lungamente ("la partita degenera in una ignobile gazzarra", scrivono i giornali nel raccontare i 6 minuti di folle corrida) e qualcuno minaccia anche di abbandonare il campo: Flumini ricondurrà tutti alla calma. Un'ultima nota di colore: in alcune gare, il Giarre sfoggia una inedita casacca verde.
 
 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati