GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
1974-75

Campionato Regionale di Prima Categoria (gir. A) 1974-75

Posizione finale:3/16

Punti: 39

 

Partite vinte: 14

 

Partite pareggiate: 11

 

Partite perse: 5

 

Reti fatte: 54

Reti subite: 26

 

   
   

                                                                                        

L'allenatore Simeon con la maglia dell'Acqua Pozzillo Acireale

Meritata vittoria del Giarre [sulla Libertas Ferrara] che soltanto al 70' è risuscito a sbloccare il risultato fermo sull'1-1. I ragazzi di Simeon sono andati in vantaggio nei primi minuti di gioco con il bravo Cantone che, a conclusione di uno scambio con Guarrera, ha insaccato imparabilmente. (...) La prensione del Giarre è continuata fino alla mezz'ora, ma poi i locali hanno lasciato l'iniziativa agli ospiti, i quali al 39' sono riusciti a portarsi in parità. Nella ripresa, il Giarre ha giocato quasi sempre all'attacco nella speranza di riportarsi in vantaggio. E così al 22' i giarresi sono tornati a condurre con una rete messa a segno da Leotta, che aveva ricevuto un dosato passaggio da Cantone. La pressione dei locali è continuata e a pochi minuti dalla fine, il solito Cantone è stato autore di una fuga sulla destra e poi ha operato un bel cross per Guarrera, il quale, da fuori area, ha lasciato partire un forte tiro mandando la palla ad insaccarsi alla sinistra di Sclazo.

Pietro Barbagallo Coco, La Sicilia, 22/12/1974

Presidente: Stefano Garozzo
Allenatore: Matteo Simeon

Tra parentesi (presenze, reti)
Portieri: Cipriano (1,-), Rapisarda (29,-), Rossi (1,-)
Difensori: Morfeo (28,-), Leonardi (25,-), Vitale (3,-), Di Bella (9,-), Emanuele (27,-), Padua (24,1), Mangiagli (18,-), Belfiore (3,-), Di Grazia (1,-), Lizzio (1,-)
Mediani: Longo (28,1), Simeon (27,-), Pariti (14,1), Russo (11,5), Barbera (1,-), Di Benedetto (15,-), Cisterna (4,-), Spitaleri (5,-)
Avanti: Cantone (28,20), Leotta (25,13), Guarrera (17,9), Bonaccorsi II (4,1), Di Prima (3,1), Talento (1,-)

1

Indip. S.Teresa-Giarre 1-1 0-3

2

Giarre-Tiger Brolo 1-0 0-0

3

Juvenilia ME-Giarre 1-4 0-1

4

Giarre-Monforte 3-0 3-1

5

Giarre-Barcellona 4-2 0-0

6

Ciappazzi Vigliatore-Giarre 0-0 0-0

7

Aurora Calatabiano-Giarre 3-2 0-6

8

Giarre-Rodilosso ME 2-0 0-1

9

Giarre-Francavilla 3-0 0-1

10

Messana-Giarre 2-4 4-3

11

Giarre-Provinciale ME 1-1 1-1

12

Esperia C. d'Orlando-Giarre 0-0 2-2

13

Giarre-Ferrara Milazzo 3-1 0-1

14

Spadaforese-Giarre 1-1 0-2

15

Giarre-Ganzirri 2-2 2-1

Squadra Punti
Provinciale ME 48 Promosso in Promozione
Spadaforese 42 .
Giarre 39 .
Ganzirri 34 .
Esperia Capo d'Orlando 33 .
Ciappazzi Vigliatore 32 .
Barcellona 29 .
Tiger Brolo 28 .
Indipendente S.Teresa Riva 28 .
Francavilla 27 .
Rodilosso ME 26 .
Aurora Calatabiano 26 .
Juvenilia ME 25 .
Ferrara Milazzo 24 Retrocesso in Seconda Categoria
Monforte 20 Retrocesso in Seconda Categoria
Messana 19 Retrocesso in Seconda Categoria

1°turno           Giarre-Mascalucia 0-1 0-0
Matteo Simeon

 


 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 

Dopo 14 anni di ininterrotta Promozione ed una retrocessione, giunta inopinatamente per il lancio di una moneta nel disgraziato sorteggio del Palmintelli, a Giarre è ora di grandi cambiamenti. Il 6 luglio il nuovo presidente, Stefano Garozzo, già socio di minoranza nella passata gestione, rilascia alla stampa le prime dichiarazioni: l'obiettivo è raggiungere immediatamente la Promozione. Abbassate le quote sociali da 5.000 a 3.000 lire per attirare forze nuove, il nuovo presidente richiama da Adrano l'allenatore giocatore Matteo Simeon. Della vecchia guardia rimangono pochi atleti locali e, tra questi, Leonardi, Mangiagli, Di Benedetto e Alfredo Longo. Quest'ultimo diverrà una vera bandiera giallo-blu permanendo a Giarre sino al 1983. In avanti la nuova coppia di punte è formata dal centravanti Cantone (vincerà la classifica dei marcatori del torneo, segnando ben 20 reti) e dalla mezza punta Leotta. Negli altri reparti spiccano gli acquisti del mediano Padua (dall'Altair) e del terzino Morfeo (dal Mascali). Sin dalle prime battute, il campionato, però, si rivela di assestamento e, perciò, si comincia a parlare di un programma triennale. La novità è rappresentata dalle squadre messinesi: Giarre, estremo nord della provincia di Catania è diventata una terra di confine in una Prima Categoria interprovinciale. Il girone di assegnazione è il primo dei quattro, quello della provincia di Messina, appunto. Il terzo posto finale è frutto di una stagione discreta, sino al 23° turno, poi il Giarre si inceppa: 4 sconfitte e 2 pareggi che consentono alla Provinciale Messina di prendere il largo. Al 24° turno (sconfitta a Francavilla) il divario è già salito a sette lunghezze e la Provinciale può esultare per il ritorno in Promozione. Il turno successivo il Giarre perde anche contro il Messana dopo un incontro rocambolesco con continui colpi di scena: le reti di Guarrera e la doppietta di Cantone non sono sufficienti per avere la meglio sui messinesi che passano all'88'. Alla fine, le sconfitte complessive sono cinque (di cui tre consecutive), mentre le reti all'attivo sono più di 50 (erano anni che non si segnava così tanto). Da ricordare il roboante successo con cui si vendica la sconfitta nel derby d'andata contro l'Aurora. Il torneo viene vinto dalla Provinciale di Messina che, scivolata in seconda categoria, si aggiudica due campionati di fila subendo in due anni una sola sconfitta; la sorpresa Spadaforese è, invece, la seconda forza del campionato.

 
 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati