GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
1979-80

Campionato di Promozione Regionale (gir. B) 1979-80

Posizione finale: 9/16

Punti: 29

 

Partite vinte: 10

 

Partite pareggiate: 9

 

Partite perse: 11

 

Reti fatte: 27

Reti subite: 29

 
   
   
   

L'allenatore Corrao

Il risultato di parità può stare un po' stretto alla squadra di Corrao che, di fronte al blasonato avversario, non si è lasciata prendere dalla paura, ma anzi ha dato vita alle azioni più pericolose che avrebbero dovuto fruttare almeno una rete. Da parte sua il Milazzo ha giocato una bella partita: l'unica occasione buona, però, l'ha avuta quando su un innocuo tiro, il bravo Andò involontariamente e con un colpo di testa del tutto errato, ha mandato la palla a sbattere contro lo spigolo esterno della rete giarrese e per poco non ha creato un'autorete.

Pietro Barbagallo Coco, La Sicilia, 25/05/1980

Commissario straordinario: Giuseppe Grasso
Allenatore: Vittorio Corrao

Tra parentesi (presenze, reti)
Manca il tabellino di 1 gara (Giarre-Adernò)
Portieri: Rapisarda (25,-), Cipriano (1,-), Leotta (4,-)
Difensori: Catania (27,-), Vitale (17,1), Andò (20,1), Zappulla (14,-), Di Grazia (8,-), Sorbello (24,2), Marino (21,-), Emanuele (1,-), Bonaccorso (10,-)
Centrocampisti: Spitaleri (27,-), Longo (17,1), Belfiore (22,2), Cuntrò (12,-),  Lizzio (20,2), Fichera (1,-), Scirè (17,-)
Attaccanti: Barca (26,9), Bonaccorsi II (22,8), Santitto (2,-)

1

Giarre-Leonzio 4-1 0-2

2

Francavilla-Giarre 0-0 1-2

3

Giarre-Bronte 2-1 2-3

4

Caltagirone-Giarre 1-0 1-2

5

Provinciale ME-Giarre 2-0 0-0

6

Giarre-Tiger Brolo 1-0 0-1

7

Giarre-Scicli 0-0 0-2

8

Adernò-Giarre 0-1 1-1

9

Giarre-Avola 2-0 2-1

10

Megara Augusta-Giarre 1-0 0-2

11

Mascalucia-Giarre 3-1 1-1

12

Giarre-Enna 1-2 0-1

13

Pozzallo-Giarre 0-0 0-1

14

Giarre-Orlandina 0-0 1-1

15

Milazzo-Giarre 3-1 0-0

Squadra

Punti

.

Milazzo 46 Promosso in Interregionale
Scicli 43 .
Mascalucia 42 .
Enna 34 .
Bronte 32 .
Pozzallo 30 .
Orlandina 30 .
Caltagirone 30 .
Francavilla 29 .
Giarre 29 .
Megara 27 .
Avola 27 .
Tiger Brolo 27 .
Adernò 26 Retrocesso in Prima Categoria
Provinciale 16 Retrocesso in Prima Categoria
Leonzio 9 Retrocesso in Prima Categoria

 

Vittorio Corrao  

 

Giarre-Catania al Comunale


 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 
Conclusasi l'avventura dei fratelli Finocchiaro, nel nuovo consiglio direttivo - 25 membri che affiancano la gestione commissariale - fa il suo esordio Sebastiano Guglielmino, un neofita del calcio che nel corso della stagione inizierà a prenderci gusto. Ma quello che il nuovo consiglio allestisce è un Giarre da centro-classifica che costruisce l'ennesima salvezza in casa (22 sui 29 punti finali, solo l'Enna riesce a violare le mura amiche). In trasferta, però, si segna col contagocce (8 reti) racimolando pochissimi punti (7, frutto di 2 vittorie e 3 pareggi). 17 delle 27 reti complessive vengono dal duo Bonaccorsi-Barca. Più di così il riconfermato Vittorio Corrao (riceve una targa ricordo dai tifosi, probabilmente per l'incredibile risultato di aver resistito per due anni sulla traballante panchina del Giarre, impresa risuscita al solo Calì in oltre 10 anni) non riesce a fare. La stagione era però iniziata sotto i migliori auspici: presi Marco Catania dall'Interclub ed il rientrante Pietro Zappulla dallo Scicli, dopo la terza giornata il Giarre si trova al vertice della graduatoria. I tifosi, consapevoli che non è una squadra da primato, rimangono con i piedi ben piantati a terra, ma si aspettano qualcosa in più della solita risicata salvezza. Un clima non armonioso nello spogliatoio, i conseguenti dissapori, ma soprattutto le due sconfitte consecutive contro Caltagirone e Provinciale ridimensionano le aspettative; i giallo-blu sembrano riprendersi riscattandosi con un buon pareggio contro la capolista Scicli e con la brillante vittoria di Adrano bissata sette giorni dopo con il successo casalingo contro l'Avola. Bastano però tre sconfitte consecutive per ricacciare il Giarre nelle retrovie ed il girone d'andata viene chiuso con soli 14 punti. Il girone di ritorno non è dissimile da quello appena concluso ed il Giarre, che ben si comporta in casa, non riesce a guadagnar punti lontano dal Comunale. Le uniche imprese sono il successo di Avola ed i pareggi strappati ad Adrano, Mascalucia e Capo d'Orlando. Deludentissima, invece, la sconfitta con la derelitta Leonzio che ne prende 8 ad Adernò e Milazzo, 7 a Caltagirone e Francavilla.  Il campionato si chiude a Giarre con la festa dei tifosi del Milazzo che si precipitano in massa ai piedi dell'Etna per salutare il salto di serie della propria formazione. E dire che l'anno precedente proprio il Giarre ed il Milazzo avevano chiuso a pari punti... Nel corso della stagione il Giarre vive comunque alcuni momenti interessanti ospitando in amichevole l'Acireale (0-4) e per due volte il Catania: l'8 novembre i rossazzurri si impongono per 2-0 mentre il 30 dicembre per 4-1. Quest'ultima partita viene disputata in comunale gremito da oltre 2.000 spettatori con un incasso di 2.318.000 lire
 
 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati