GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
1981-82

Campionato di Promozione Regionale (gir. B) 1981-82

Posizione finale: 15/16

Punti: 22

 

Partite vinte: 6

 

Partite pareggiate: 10

 

Partite perse: 14

 

Reti fatte: 24

Reti subite: 41

 
   
   
   

L'allenatore Elio De Vincolis. Qui con  la maglia della Massiminiana Catania

Il Giarre per continuare a sperare nella salvezza oggi doveva assolutamente vincere ed invece è stato l'Avola che con una autorete ha conquistato l'intera posta in palio. I giarresi, a dire il vero, hanno avuto l'occasione buona per andare in vantaggio nel primo tempo, quando un difensore ospite ha toccato la palla in piena area con le mani e l'arbitro ha concesso la massima punizione. Si è incaricato di tirare il rigore Pagliaro, il quale, con un debole tiro, ha mandato la palla alla destra di Previtera, che non ha avuto tanta difficoltà a parare (...). Comunque il Giarre ormai non ha più possibilità di salvarsi e questo dei giarresi è un mesto addio al campionato di Promozione proprio ora che non manca molto per essere allestito il nuovo stadio.

Pietro Barbagallo Coco, La Sicilia, 02/05/1982

Presidente: Sebastiano Guglielmino
Allenatore: Vittorio Corrao, Elio De Vincolis, Rosario Trovato-Pietro Zappulla, Sebastiano Mangiagli

Tra parentesi (presenze, reti)
Portieri: Rapisarda (25,-), Corallo (4,-), Milicia (1,-)
Difensori: Catania (14,-), Vitale (27,-), Leotta, (12,1) Zappulla (27,-), Mangiagli (14,-), Andò (7,-), Finocchiaro (3,-), Patti (11,-), Muscolino (15,-), Fichera (1,-), Pappalardo (1,-)

Centrocampisti: Longo (24,-), Bambara (17,2), Pagliaro (25,4), Pennisi (27,-), Lo Certo (22,4), Miceli (1,-), Cuntrò (12,1)

Attaccanti: Borelli (23,2), Ignemi (9,1), Santoro (22,-), Argento (2), Bondì (19,5), Falletta (2,-)

1

Sporting Militello-Giarre

1-0

0-2

2

Giarre-Eurosolare Adrano

1-2

0-2

3

Villafranca-Giarre

3-0

3-0

4

Giarre-Pozzallo

2-1

0-4

5

Giarre-Pattese

1-1

1-1

6

Aurora Calatabiano-Giarre

0-0

1-1

7

Giarre-Tiger Brolo

0-0

0-1

8

Ramacca-Giarre

1-1

0-0

9

Giarre-Bronte

4-2

1-2

10

Leonzio-Giarre

0-2

1-0

11

Francavilla-Giarre

2-0

1-2

12

Giarre-Scicli

0-2

0-1

13

Avola-Giarre

1-1

1-0

14

Giarre-Orlandina

1-1

0-3

15

Megara Augusta-Giarre

0-0

2-4

Squadra

Punti

.

Villafranca

45

Promosso in Interregionale

Pozzallo

40

.

Scicli

38

.

Francavilla

36

.

Megara Augusta

33

.

Pattese

32

.

Ramacca

31

.

Sporting Militello

30

.

Bronte

28

.

Eurosolare Adrano

27

.

Avola

27

.

Leonzio

26

.

Orlandina

26

.

Tiger Brolo

26

Retrocesso in Prima Categoria

Giarre

22

Retrocesso in Prima Categoria

Aurora Calatabiano

12

Retrocesso in Prima Categoria

1° turno

Francavilla-Giarre

3-1

        1-2

     
Vittorio Corrao  
L'imbattibilità casalinga: maggio 1982-novembre 1988, 100 risultati utili consecutivi  


 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 
Invitato per caso ad una riunione di imprenditori e commercianti locali, organizzata nel disperato tentativo di salvare il Giarre dal fallimento, Sebastiano Guglielmino, per sua stessa ammissione, di calcio "non capisce un fico secco". Le calde e convincenti parole dell'assessore allo sport Mario di Bella producono un effetto sospendente: uomini nuovi e capitali freschi entrano a far parte del moribondo sodalizio giarrese. Dopo due stagioni, conclusa la gestione straordinaria, la presidenza viene finalmente assunta da Nello Guglielmino che, assieme ai nuovi vertici societari, riorganizza la SS Giarre, ma la malasorte (o la fortuna? L'orgoglio del presidente e la sua determinazione nella ricerca del successo sarebbero stati gli stessi nella conquista della C1 se non avesse dovuto cancellare l'onta rappresentata dal fallimento immediato?), fa precipitare il Giarre in Prima Categoria. Ceduti Barca e Sapuppo per ripianare il deficit, la stagione, in effetti, non comincia sotto i migliori auspici e le tre sconfitte consecutive, una serie di pareggi ed il tonfo interno con lo Scicli costano la panchina al richiamato Corrao. La dirigenza pesca dal mucchio degli allenatori emergenti Elio de Vincolis, una carriera alla Massiminiana ed al Vizzini, ma la batosta di Pozzallo convince Guglielmino a cambiare ancora. La soluzione, questa volta, è interna: la panchina è affidata a Rosario Trovato ed al mediano Pietro Zappulla. I due durano sino al 23°turno: sarà un altro ex, Nello Mangiagli, a concludere la stagione con una mesta retrocessione. Dopo un lustro trascorso in Promozione si dovrà ricominciare da zero. Il crollo finale arriva contro la Leonzio sul neutro di Fiumefreddo: un Giarre troppo rinunciatario perde per 1-0 e l'arbitro Gagliaro di Salerno viene colto da una fitta sassaiola per mano di alcuni pseudo-tifosi. Alla fine le sconfitte sono 14, di cui ben 5 in casa, ma quella con l'Avola sarà l'ultima finché il 20 novembre 1988 (testimone il futuro internazionale Graziano Cesari della sezione arbitrale di Genova) al 18' minuto, Vitali, violando la porta di Assante, metterà fine alla leggenda. Tra i bomber Nino Franzoni di Francavilla, futuro giallo-blu, con 23 reti è capocannoniere del campionato, mentre il centravanti del Giarre - giugno a novembre in prestito dal Catania - si ferma a cinque.
 
 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati