GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
 

Le presenze degli ex giallo-blu in Serie A


L’AS Giarre Calcio 1952 ha disputato solo otto campionati tra i professionisti. Non tantissimi, ma abbastanza per lasciare una traccia indelebile nel calcio italiano.

Diversi calciatori che sarebbero diventati, più tardi, affermati campioni sono scesi sul terreno del Comunale da avversari della formazione giallo-blu. Altri, invece, lo hanno fatto da protagonisti della compagine giarrese.

Infatti, dal 1988 ad oggi almeno un ex gialloblu ha militato in una squadra di Serie A.

In questi 15 anni ben 14 calciatori hanno disputato incontri nella massima serie totalizzando quasi 300 presenze e giocando al fianco o contro i più grandi calciatori che si sono affermati in questi tre lustri. Maradona, Ronaldo, Vieri, Totti, Mancini, Veron e Crespo sono solo un esempio.

 

Il portiere Gianmarco Sansonetti è stato il primo ex a vestire la maglia di una compagine della massima divisione. Dopo due splendide stagioni tra i pali del Giarre (66 presenze di C1), l’indimenticato portierone di Chieti fu ceduto al Napoli, società con cui il Giarre ha da sempre avuto un legame particolare. Tre sono state le presenze nei due anni di permanenza nella società partenopea. Dopodiché la sfortunata carriera di Sansonetti si è svolta tra società di serie C1 e C2.

L’anno successivo il grande colpo di mercato realizzato dalla società di via Callipoli fu la cessione di Claudio Clementi al Taranto in Serie B. L'anno successivo fu l’Atalanta che puntò sul giovane centravanti. Purtroppo, il ventunenne Clementi, che nella stagione 90-91 aveva segnato 7 reti in 34 partite, deluse le aspettative degli osservatori dell’Atalanta che erano rimasti meravigliati dell’agilità dell’attaccante gialloblu ed erano riusciti a strapparlo ad un’agguerrita concorrenza. Due le presenze nella massima serie con la maglia orobica. Tuttavia, la sorte volle concedere a Clementi una seconda opportunità: fu ingaggiato dall’Udinese nel 1996-97 insieme al tedesco Bierhoff. I due si sarebbero dovuti disputare una maglia da titolare. Ma, ancora una volta la sorte volto le spalle a Clementi e il 1996 segno l’esplosione di Bierhoff  che in tre anni segnò 57 reti. Per Clementi rimasero le briciole: solo 5 presenze.

Un altro portiere seguì le orme di Sansonetti: Cristiano Scalabrelli (51 presenze in due anni) ceduto alla Fiorentina nel 1992-93. Due le stagioni disputate con i viola. Entrambe all’ombra di Toldo. Questo nome da solo spiega le 2 sole presenze nel 1994-95. Tuttavia, questo non ostacolò la brillante carriera di Scalabrelli in Serie B con le maglie di Lucchese, Cesena e Ternana.

 
 

Il difensore Francesco Colonnese (22 presenze) può, senza alcuna ombra di dubbio, essere considerato il più grande calciatore che abbia mai vestito la maglia del Giarre. La sua cessione alla Cremonese alla fine della stagione 1991-92 fruttò la bellezza di 2 miliardi e 200 milioni. Per comprendere l’enormità di tale cifra basti pensare che il citato Bierhoff fu ceduto dall’Ascoli all’Udinese per solo 1 miliardo.

La carriera di Colonnese in Serie A è stata lunghissima: fino al 2002-03 ha disputato 151 partite con le maglie di Cremonese, Napoli, Roma, Inter e Lazio. Inoltre, è stato l’unico ex ad aver vinto delle coppe europee: l’anglo-italiano con la Cremonese nel 1992-93 contro il Derby County nel mitico stadio di Wembley e la coppa Uefa nel 1997-98 al Parco dei Principi di Parigi contro la Lazio.

     

Marco Bruzzano (7 presenze nel 1993-94), che non ha certo lasciato bei ricordi tra i tifosi del Giarre, dopo un anno di prestito ritornò alla Cremonese, con la quale disputò una sola partita in Serie A nella stagione 1994-95. La carriera di Bruzzano era iniziata nel 1986-87 con una presenza con la maglia della Juventus

Il terzino Carmelo Mancuso (65 presenze in due anni), l’acquisto più caro (200 milioni pagati al Monza nel 1992-93), è stato uno dei pupilli dell’allenatore Ventura, il quale, quando fu chiamato a Lecce, lo portò con se. Con i salentini Mancuso disputò molte partite in Serie B, ma solo 2 nella massima divisione.

Un altro dei calciatori che seguirono Ventura lungo diverse tappe della sua carriera è stato Filippo Dal Moro (37 presenze), che arrivò a Giarre con il mister di Genova direttamente dalla Pistoiese e con lui si trasferì a Venezia. Dal Moro arrivò a vestire la maglia della Roma nel 1997-98. Con i giallorossi disputò due stagioni da riserva collezionando 12 presenze.

     

Insolita la storia di un ragazzo napoletano cresciuto nel ricco vivaio giarrese: Luigi Riccio. La sua carriera con la prima squadra del Giarre fu molto breve: nel 1993-94 disputò a 17 anni la sua unica partita in Serie C. Il suo primo match ufficiale disputato con una maglia diversa fu giocato in Scozia. La maglia era quella dei Glasgow Ranger. L’avventura estera del giovane Riccio continuò in Belgio, tra le fila del Beveren. Infine, il ritorno in Italia e l’esordio in Serie a con il Piacenza nel 2002-03: 29 presenze.

 
     

L’ultimo in ordine di tempo è Mauro Mayer (51 presenze) figlio d'arte. Il padre fu calciatore di Siracusa, Lecce e Varese (9 presenze in Serie A). Mayer da captano del Modena, in tre anni, è passato dalla Serie C alla A. La prima partita nella massima serie lo vide in marcatura su Totti: il Modena vinse 2-1 a Roma! 48 le presenze totali in massima serie.

 
     

Altri cinque ex gialloblu hanno calcato i campi della Serie A, ma tutti prima di approdare a Giarre.

Augusto Gabriele era un promettente centrocampista di qualità cresciuto nel Cesena ed elemento della rosa dell’Under 21. Disputò due stagioni con il Cesena in Serie A, la seconda da titolare, poi una lunga militanza nel Vicenza ed, a fine carriera, l’approdo al Giarre.

Luca Torresani, centrocampista con 20 presenze all’attivo nella stagione 1989-90, vantava nel suo curriculum professionistico 2 presenze ed una rete con la maglia della Cremonese nella stagione 1984-85. Il centrocampista lanciato da Mondonico ebbe una discreta carriera in Serie C.

L’unico gialloblu ad aver vinto uno scudetto è Antonio Bucciarelli. Napoletano, cresciuto nel Napoli, e scudettato proprio con la squadra partenopea. Per lui due presenze nella stagione 1988-89 ed altre due nel 1989-90: entrambe al fianco (o al posto) di Maradona!

Walter Monaco (17 presenze nel 1992-93) era un altro centrocampista di qualità, ma la sua carriera fu meno fortunata di quella di Gabriele. Il Lecce provò a lanciarlo, senza successo: tre le stagioni nella massima divisione, ma solo 27 le presenze.

La carriera di Edy Treppo (6 presenze nel 1991-92), promettente centrocampista dell’Udinese, fu stroncata da un infortunio subito proprio a Giarre, durante la preparazione per la stagione 1991-92. Una sola presenza nel 1989-90 tra le fila dell’Udinese.

Altri calciatori hanno vestito la maglia di squadre di serie A, ma senza mai scendere in campo, come Agostino Spica (Avellino 1981-82 e Lecce 1985-86), Antonino Gambino (che fu anche terzo portiere del Milan) e Alvaro Zian scelto dal Como come riserva del nazionale tedesco Hansi Muller.

Maurizio Schincaglia terminò la carriera, che era iniziata nella Juventus, a Giarre. Non disputò nessuna partita di campionato, ma fu grande protagonista in coppa Italia. Nella stagione 1977-78 fu aggregato alla prima squadra (siede, nella foto ufficiale, vicino Tardelli) segnò due reti nel girone di semifinale al Taranto e al Milan, ma la Juventus non arrivò in finale.

Dandolo Flumini, ex giocatore (negli anni '50) ed allenatore a più riprese (fino al '73), iniziò la carriera nel Venezia con cui esordì in massima serie nel corso della stagione 1939-40. Insieme a lui mosse i primi passi nella compagine lagunare anche il grande Valentino Mazzola.

Da ultimo il giovanissimo attaccante Luca Litteri, lanciato in Serie D nel 2005-06, è stato acquistato dall'Inter con la quale ha disputato diverse stagioni con la formazione Primavera, pluricampione d'Italia e vincitrice del prestigioso torneo "Coppa Carnevale" della città di Viareggio. Nel 2008-09 è stato ceduto allo Slavia Praga con il quale ha esordito nel massimo campionato della Repubblica Ceca.

 
1939-40
Flumini Dandolo Venezia 1

1981-82

Agostino Spica Avellino 0

Gabriele Augusto

Cesena

3

1982-83                                                             

Gabriele Augusto

Cesena

26

1984-85

Torresani Luca

Cremonese

2

1985-86
Carmelo Mancuso Milan 4

Agostino Spica

Lecce

0

1986-87

Bruzzano Marco

Juventus

1

1988-89                                                                                      

Monaco Walter

Lecce

11

Bucciarelli Antonio

Napoli

2

1989-90

Monaco Walter

Lecce

7

Sansonetti Giammarco

Napoli

1

Treppo Edy

Udinese

1

Bucciarelli Antonio

Napoli

2

1990-91

Monaco Walter

Lecce

9

Sansonetti Giammarco

Napoli

2

1991-92

Clementi Claudio

Atalanta

2

1993-94

Colonnese Francesco

Cremonese

29

1994-95

Colonnese Francesco

Roma

5

Bruzzano Marco

Cremonese

1

Scalabrelli Cristiano

Fiorentina

2

1995-96

Colonnese Francesco

Napoli

16

1996-97

Colonnese Francesco

Napoli

31

Clementi Claudio

Udinese

7

1997-98

Colonnese Francesco

Inter

21

Mancuso Carmelo

Lecce

2

Dal Moro Filippo

Roma

7

1998-99

Colonnese Francesco

Inter

28

Dal Moro Filippo

Roma

5

Riccio Luigi

Glasgow Rangers (SCO)

1

1999-00

Colonnese Francesco

Lazio

7

Ricco Luigi

Beveren (BEL)

5

2000-01

Dal Moro Filippo AEK Atene (GRE) 0

Colonnese Francesco

Lazio

4

2001-02

Colonnese Francesco

Lazio

8

2002-03

Colonnese Francesco

Lazio

2

Riccio Luigi

Piacenza

21

Mayer Mauro

Modena

30

2003-04

Mayer Mauro

Modena

18
2004-05
Colonnese Francesco Siena 19
2005-06
Colonnese Francesco Siena 15
2008-09
Litteri Gianluca Slavia Praga (RCE) 2

 

     

 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 
 
 

 

 
 
 

 

 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati