GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
1959-60

Campionato di Promozione Regionale (gir. B) 1959-60

Posizione finale: 8/14

Punti: 21

Partite vinte: 6

Partite pareggiate: 9

Partite perse: 9

Reti fatte: 28

Reti subite: 39

 
 
 

Ripostese-Giarre 4-0, 27/3/1960. Foto La Sicilia

Sensazionale (ed anche sorprendente) ritorno alla vittoria dell'undici ripostese dopo ben nove giornate in cui le sconfitte ed i pareggi in casa e fuori casa si erano alternati senza che si fosse mai schiusa per i ragazzi di Zappalà la porta del successo. Ma questa volta ce l'hanno fatta e nientepopodimeno che contro il Giarre in un derby dello Jonio.

La Sicilia, 27/03/1960

Presidente:Martino Fiorini Francica-Nava
Allenatore: Dandolo Flumini

Tra parentesi (presenze, reti)
Portieri: Saccà (18,1), Chiaramida (6,-)
Difensori: Bonasera (23,4), Scavo (15,1), Garozzo (22,1), Muscolino (21,-), Molino (12,-)

Mediani: Bruno (20,1), Minguzzi (12,-), D'Angelo (20,1), Longo (23,-), Ballarin (4,-), Siliotti (8,1), Piro (2,-)

Avanti: Flumini (5,1), Di Maria (7,3), Ilardo (18,5), Cingari (7,2), Lo Turco (5,1), Battiato (1,-), De Maria (16,3)

1

Massiminiana CT-Giarre 1-1 1-2

2

Odeon Siracusa-Giarre 5-2 1-1

3

Giarre-Vittoria 3-0 0-1

4

Plutia-Giarre 1-0* ND

5

Giarre-Canicattini 3-0 0-2

6

Giarre-Paternò 1-3 1-1

7

Avola-Giarre 1-1 0-1

8

Giarre-Augusta 0-0 1-2

9

Floridia-Giarre 2-0 1-1

10

Adranita-Giarre 3-4 1-1

11

Giarre-Ripostese 0-1 0-4

12

Milazzo-Giarre 3-0 1-1

13

Giarre-Idria Francofonte 2-1 2-2
* poi annullata

Squadra Punti
Milazzo 36 Accede agli spareggi per la IV Serie
Massiminiana CT 30 .
Paternò 30 .
Odeon Siracusa 29 .
Floridia 26 .
Augusta 24 .
Idria Francofonte 23 .
Ripostese 21 .
Giarre 21 .
Avola 20 .
Vittoria 20 .
Canicattini 18 .
Adranita 13 .
Plutia esclusa .
Dandolo Flumini  

Uno schieramento del Giarre (In alto da sinistra: Ballarin, Garozzo, Longo, Bruno, Di Maria, Flumini, un dirigente, Muscolino; accosciati: Chiaramida, Scavo, Minguzzi, Bonasera).

 


 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 
Nella seconda decade del settembre 1959, un comunicato della Lega sicula mette in gran fermento gli sportivi giarresi: il Giarre, fornendo adeguate garanzie economiche, potrebbe essere ammesso alla Promozione, massimo campionato regionale. Il 20 settembre il presidente Francica-Nava deposita a Palermo la domanda di ammissione alla serie superiore e, quasi contemporaneamente, si tiene al teatro Rex una convulsa assemblea dei soci. L'ordine del giorno è la raccolta fondi per disputare un torneo dignitoso: il sindaco Russo raddoppia il contributo comunale (2,5 milioni) e, nella sua doppia veste di onorevole regionale, garantisce un contributo di 1 milione. Tra i soci si raccolgono 6 milioni di lire. Queste cifre, sommate al milione di incassi previsti, costituiscono il dignitosissimo budget di 10 milioni che potrebbe consentire al Giarre di disputare un campionato di vertice. Dopo 7 stagioni, l'attacco giarrese non è più guidato dai veterani Turiano e Cingari, rimpiazzati dal centrattacco Mario Ilardo e dell'interno Rosario Lo Turco (entrambi dal Vizzini vengono strappati dopo una lunga battaglia con la Leonzio). Altri volti nuovi sono il portiere sardo Chiaramida il terzino Molino e, soprattutto, gli acquisti novembrini del veneziano Ballarin (dal Clodia) e del ferrarese Minguzzi (dalla Codigorese). Il campionato inizia con avversarie insidiose: la Massiminiana è fermata con un clamoroso pareggio al Cibali, ma si perde a Siracusa. Persi Cingari e Lo Turco - impegnati con il servizio militare - due sonanti successi su Vittoria e Canicattini (il portiere Saccà segna un rigore) migliorano la classifica ed il Giarre si ambienta ben presto nella nuova realtà del massimo campionato regionale. Tra le curiosità della stagione sono da segnalare le sconfitte in entrambe le stracittadine con la formazione ripostese, davanti ad un pubblico foltissimo e corretto, e l'esordio in campionato del tecnico Dandolo Flumini che, a 42 anni suonati, scende in campo contro l'Adranita, il Milazzo ed il Vittoria a causa delle numerose defezioni nella sua formazione. Si schiera ala sinistra e spesso viene eletto il migliore in campo come rimarca la Gazzetta del Sud del 12/10/1959: "all'ultimo momento, prima dell'inizio della partita, il Giarre si è venuto a trovare con soli dieci uomini a disposizione, e pertanto l'allenatore Piumini a 42 anni suonati e dopo sette anni di assenza dai campi di gioco, è ritornato in campo e, secondo lui, per fare numero. Invece le cose sono andate diversamente e Flumini non solo è stato il migliore, ma anche è riuscito a segnare una rete". Intanto la Simmenthal Monza, società di serie B, disputa un'amichevole col Giarre (1-6 il risultato finale).
 
 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati