GiarreStory

GiarreStory è un sito aggiornato non periodicamente

 

 
 
 

 
1960-61

Campionato di Promozione Regionale (gir. B) 1960-61

Posizione finale: 8/14

Punti: 23

 

Partite vinte: 8

 

Partite pareggiate: 7

 

Partite perse: 11

 

Reti fatte: 33

Reti subite: 38

 

   
   

                               Il difensore Marin Faliero Penzo, impegnato al Cibali contro la Massiminiana (foto La Sicilia)

L'evidente disparità tecnica tra le due compagini, però, non ha minimamente fatto trascendere la gara che si è svolta in un clima alquanto cavalleresco (...). I giarresi tuttavia hanno giocato bene, ma Cingari, autore di quattro reti, è emerso su tutti meritando una menzione particolare (...). Ecco la cronaca. Appena viene dato il via i locali attaccano e, dopo 3 minuti di gioco, segnano la prima rete con Cingari che, dalla sinistra, tira forte, la palla batte sul piede del portiere ospite e si insacca in rete.

Pietro Barbagallo Coco, La Sicilia, 16/04/1961

Presidente: Martino Fiorini Francica-Nava
Allenatore: Marin Faliero Penzo

Tra parentesi (presenze, reti)
Manca il tabellino di 1 gara (Giarre-Adranita)
Portieri: Saccà (19,-), Chiaramida (5,-)
Difensori: Muscolino (18,-), Scalzo (24,2), Scavo (1,-), Longo (20,-), Bonasera (24,3), Garozzo, (24,-) Penzo (25,4), Bruno (17,-)
Mediani: Cannata (20,4), Ferro (4,1), Di Grazia (20,3), Barbagallo (12,2), Di Giovanni (3,-), Lo Turco (2,-)
Avanti: Di Maria (11,1), Cingari (3,6), De Maria (11,5), Ilardo (11,2)

1

Floridia-Giarre 1-1 1-2

2

Giarre-Odeon SR 2-1 0-1

3

Milazzo-Giarre 3-0 2-0*

4

Vittoria-Giarre 3-1 0-0

5

Giarre-Megara Augusta 1-0 2-2

6

Giarre-Canicattini 0-1 1-4

7

Leonzio-Giarre 0-1 0-1

8

Adranita-Giarre 3-3 0-2

9

Giarre-Avola 1-0 1-2

10

Modica-Giarre 3-2 0-9

11

Giarre-Massiminiana CT 1-3 2-2

12

Paternò-Giarre 0-0 2-0

13

Giarre-Lipari 0-0 0-4

*per delibera (2-0 sul campo)

Squadra Punti
Massiminiana CT 43 Promosso in D
Milazzo 43 Promosso in D
Lipari 33 .
Paternò 32 .
Vittoria 29 .
Odeon SR 26 .
Canicattini 24 (-1) .
Megara Augusta 23 .
Giarre 23 .
Floridia 23 .
Avola 22 (-1) .
Leonzio 21 .
Adranita 7 (-3) .
Modica 7 (-3) .
Giarre-Modica 9-0: il tabellino Massiminiana-Giarre 2-2
   

 

 

 

 


 

 

 
Sezioni
 Scrivi a GiarreStory
 

Duemila spettatori accolgono al piccolo Comunale la capolista Massiminiana - ex SCAT, rilevata dal costruttore catanese Giuseppe Massimino, maggiore dei tre calciofili fratelli appena rientrati dall'Argentina con una immensa fortuna -, impegnata nella lotta al vertice con il Milazzo. Il Giarre, pur ben impressionando, nulla può contro la forte compagine catanese. Al Cibali, invece, i giarresi impongono un 2-2 rocambolesco alla Massiminiana: due volte in vantaggio due volte raggiunta. Presi il Terzino Scalzo dal Riposto, l'ala Barbagallo dal Belpasso ed il centravanti Sapienza dal Vizzini (non giocherà neanche una partita), il Giarre perde ben presto anche Cingari, impegnato nel servizio militare. Il principale volto nuovo è però costituito dall'esperto giocatore-allenatore Marin Faliero Penzo, prelevato dall'Acireale. Il chioggiano, classe 1925, col curioso nome del doge giustiziato nel 1354 con l'accusa di alto tradimento della Serenissima repubblica e che ispirerà un'opera di Donizetti, è arrivato in Sicilia nel 1951 per giocare nelle fila della Nissena e vi è rimasto per oltre un decennio passando prima al Ragusa e poi all'Acireale. Il nuovo trainer impone ai giarresi dei metodi di allenamento mai visti: sedute di tattica e senza palloni, come leggiamo in un servizio della Gazzetta del Sud: "Penzo ha fatto praticare ai suoi ragazzi circa un'ora piena di atletica e palleggi!". La squadra, nonostante il prestigioso acquisto, annaspa sempre nelle retrovie. Tra i ventisei incontri di campionato, spicca il sonante 9-0 rifilato ad un derelitto Modica (quaterna di Giuseppe Cingari), penalizzato di tre punti per altrettante mancate presentazioni agli incontri. Note dolenti della stagione sono la sconfitta a tavolino contro il Milazzo (sul campo una doppietta di De Maria aveva regalato il successo ai giarresi) comminata dal giudice sportivo perché il milazzese La Franca è "stato colpito da un estraneo e costretto a lasciare il campo" (al Giarre và anche una pesante multa di 15.000 lire) e una ingenerosa statistica pubblicata con grande risalto da un foglio locale: solo il 20% degli spettatori domenicali paga il biglietto. A dicembre, intanto, due società di serie B, l'Alessandria (3 dicembre) e la Pro Patria (20 dicembre), si fermano a Giarre per un allenamento a due porte in vista delle sfide di campionato con il Messina. La Regione, intanto, stanzia 45 milioni per il completamento dello stadio.

 
 
 
 
 

E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto del sito senza autorizzazione scritta degli autori

   
(c) GiarreStory Tutti i diritti riservati